LA CHIESA DI NOVEDRATE ... i suoi parroci e i dipinti

Domenica 21 ottobre presentazione ufficiale del LIBRO commemorativo del CENTENARIO

Il Libro realizzato in occasione del Centenario di Consacrazione della Chiesa Parrocchiale di Novedrate nato dalla passione di sapere e raccontare la nascita della nostra Parrocchia e le vite dei nostri Parroci, non ha pretese scientifiche si propone s

Il Libro realizzato in occasione del Centenario di Consacrazione della Chiesa Parrocchiale di Novedrate nato dalla passione di sapere e raccontare la nascita della nostra Parrocchia e le vite dei nostri Parroci, non ha pretese scientifiche si propone solo, con la semplicit del racconto e la profondit delle parole di trattare eventi grandi entro i quali Dio opera di giorno in giorno.

 

Novedrate ha una storia come tanti paesi limitrofi: nasce come piccolo agglomerato di abitazioni in un mondo agricolo, poi aumentando il lavoro e il benessere, si sviluppa. La Chiesa rimane una presenza vivace, attenta alla sua storia, come richiamo che non di solo pane vive luomo, ma di Dio, quel Dio che venuto uomo tra noi, nelle nostre case. Le varie vicissitudini, le opere realizzate non devono farci perdere di vista che lessenziale sta nel Vangelo, nella vita di fede da trasmettere, da coltivare nei secoli. La gente di Novedrate, di semplice matrice contadina portava con s anche una religiosit buona e intensa, legata alle sue tradizioni.

 

Leggendo poi la vita dei nostri Parroci del Novecento, dal Liber Chronicus, si intuisce dietro ad ognuno di loro la passione per il ministero affidato, la fede profonda in Dio, e nel Signore Ges. Essere preti non mai stato facile, neanche in tempi diversi dai nostri: difficolt e incomprensioni sono state allordine del giorno, del resto anche Ges le ha vissute, ma le biografie di questi parroci che si sono succeduti nel tempo ce li rende pi vicini, veri testimoni e appassionati cultori della fede cristiana, apostoli del Vangelo.

 

La loro vita colpisce anche per lamore per la gente di Novedrate, sempre, in ogni azione o esortazione, si legge lessere mandati dal Vescovo, dal Signore ad amare, ad annunciare qualcosa di grande. Nel corso di un secolo di storia ripercorriamo le loro strade e riviviamo la loro preoccupazione di annunciare il Vangelo e di essere pastori di un popolo in cammino.

 

Gli affreschi principali della nostra Chiesa Parrocchiale raccontano, anchessi, la storia della salvezza. Il tema centrale legato a Cristo Redentore-Salvatore delluomo: Cristo venendo nel mondo vuole aiutare gli uomini a salvarsi, Egli va incontro alluomo, a patto che luomo liberamente accetti questa salvezza. Ecco quindi passare davanti ai nostri occhi varie scene: la pecorella smarrita, la samaritana, Ges che salva la famiglia, i sofferenti, e da ultimo attraverso il Battesimo ogni uomo. Gli affreschi vogliono essere un ripercorrere alcune tappe dellannuncio di salvezza da parte di Dio, venuto per redimere e salvare.

 

A noi spetta accogliere questo impegno rivoltoci dai nostri padri nella fede, perch luomo senza Dio non pu vivere. Dice il Papa nella sua enciclica Deus Caritas est Egli per primo ci ha amati e continua ad amarci per primo; per questo noi possiamo rispondere con lamore. Dio non ci ordina un sentimento che non possiamo suscitare in noi stessi. Egli ci ama, ci fa vedere e sperimentare il suo amore, e da questo prima di Dio pu come risposta spuntare lamore anche in noi.

 

Lasciamoci guidare anche noi da questo amore profondo, vero e sar vita e gioia, ancora oggi, per le nostre famiglie e i nostri giovani.

 

Don Adelio Molteni - parroco

 

 
Salva questo testoSegnala ad un amicoStampaTorna alla pagina precedenteTorna alla Home page